inizio               chi               cosa               fotografie               pubblicazioni               contatti               altri siti


la centrale idroelettrica di baschi è la prima che si incontra partendo dalla diga di corbara, l’ultima a essere stata costruita in ordine cronologico, nel 1959, secondo il curioso percorso inverso adottato per l’elettrificazione del tevere

si tratta di una principali centrali del centro italia e di un’autentica meraviglia dell’ingegneria, oggi gestita dalla società tedesca eon

basso impatto visivo per preservare un luogo di grande bellezza paesaggistica e perfezione meccanica sono i punti di forza della centrale

una condotta forzata lunga quattro chilometri e mezzo movimenta due turbine francis che sono al servizio di due grandi generatori da 60 megawatt l’uno

il tutto si trova settanta metri sotto terra in uno scenario di calcestruzzo armato con complessi sistemi di paratie orizzontali apribili per la manutenzione dei gruppi dalla superficie